Le Wineroads di Nexa - Castello di Buttrio

Il Castello di Buttrio nel cuore dei Colli Orientali del Friuli-Venezia Giulia

Wineroads
5 Agosto 2020

Sui Colli Orientali del Friuli-Venezia Giulia c’è un luogo magico dal fascino senza tempo: è il Castello di Buttrio che, con la sua torre, domina un paesaggio ricco di frutteti, vigne e borghi antichi.

Alessandra Felluga, padrona di casa e vignaiola di quinta generazione, apre le porte del Wine Resort sui Colli Friulani. Le stanze del castello sono irradiate dalla luce naturale, le grandi finestre si affacciano sul giardino e sul panorama dominato dal verde e dal silenzio, la musica classica in sottofondo completa il senso di straordinaria accoglienza in cui siamo avvolti.

Il pranzo nella Locanda Al Castello di Buttrio è un’opera d’arte: degustiamo i vini della cantina, primi fra tutti Ribolla Gialla e Friulano, e assaggiamo i salumi e i formaggi tipici della gastronomia friulana. Siamo letteralmente in mezzo alle vigne e davanti a un panorama mozzafiato.

Dopo pranzo, per qualche minuto (o più!) di relax possiamo scegliere se fermarci nel giardino del castello, per goderci l’aria fresca e una vista sublime, oppure spostarci a piedi lungo i sentieri tracciati che portano all’Agriturismo Tra Le Vigne. Un buon libro e una sedia all’ombra di filari e alberi: cosa possiamo chiedere di più? Ovviamente una bottiglia di Sauvignon fresco!

Per concludere una giornata indimenticabile sui Colli Orientali del Friuli-Venezia Giulia, tappa d’obbligo è l'Abbazia di Rosazzo che nell’antichità fu crocevia tra Oriente e Occidente e ora è meta di visitatori ed esperti per la varietà dei suoi roseti, alcuni dei quali antichissimi. La vista che si gode dal belvedere è imperdibile e abbraccia tutto il paesaggio circostante e, nelle giornate terse, è possibile ammirare anche l'Adriatico all'orizzonte.

Viaggiare alla (ri)scoperta dei nostri territori è un piacere che siamo felici di poter offrire con le nostre Wineroads: la prossima tappa sulla nostra rotta è la tenuta Castelvecchio, nel cuore del Carso goriziano, lo scenario che ispirò il poeta Giuseppe Ungaretti.

Foto © Castello di Buttrio

Torna all' archivio <