La hostess: bella statuina o punta di diamante dell’organizzazione?

La hostess: bella statuina o punta di diamante dell’organizzazione?

Evento
19 dicembre 2018

Molto si dice e si pensa sulla figura della hostess, normalmente famosa più per l’aspetto fisico che per l’effettiva capacità. Una bella statuina o un punto di forza dell’organizzazione?

Se la hostess davanti a una lista si barcamena a cercare il nome dell’ospite, molto probabilmente la nostra lista dobbiamo stilarla in modo chiaro, se tentenna alla prima domanda, forse ha bisogno di essere brieffata; noi pensiamo che le hostess siano una parte integrante dell’evento e che siano un tassello del grande puzzle dell’organizzazione.

La hostess è la nostra immagine, la preziosa assistente che ci aiuta a far funzionare la macchina organizzativa, il trait d’union tra noi, i fornitori e i nostri clienti, una persona che contribuisce ad assicurare gli obiettivi della comunicazione e a rendere l’evento un momento da ricordare. 

Un dicembre denso di eventi ci ha ispirato queste parole per rendere omaggio alle nostre ragazze - hostess congressuali, hostess per la logistica, hostess “immagine” - hanno contribuito a riempire il nostro carnet di eventi prenatalizi: un concerto per il palazzetto Bru Zane, l’inaugurazione della nuova mostra al TFondaco by DFS, l’inaugurazione del Museo M9 di Mestre, il convegno OECD sullo sviluppo culturale e locale, l’inaugurazione della mostra del pittore Davide Battistin alla Fondazione Querini Stampalia e la festa aziendale di DFS al Casinò di Venezia.

Torna all' archivio <