Venezia gourmet: esperienze di gusto tra mercati, osterie e tavole stellate

Itinerari

Fare una passeggiata tra le bancarelle del Mercato di Rialto è una tappa d’obbligo per chi voglia immergersi nel cuore dell’enogastronomia veneziana, una festa per gli occhi e per il palato. Da secoli punto d’incontro dei venditori di frutta, ortaggi, pesce, carni, formaggi, oltre che di gioielli e pregiatissime spezie orientali, Rialto rimane un luogo speciale. I colori, i profumi, le mille voci che lo animano, l’affaccio sul Canal Grande, creano una straordinaria alchimia di emozioni.

Al mercato, spontanea è la sosta in uno dei tipici “bacari” veneziani che gli fanno da contorno, per un cicheto e n’ombra de vin”, cioè uno stuzzichino e un calice di vino. Gustare le prelibatezze della Laguna, bere un buon vino o uno spritz in questi locali caratteristici dall’atmosfera chiassosa e vivace, è come tuffarsi nella più autentica tradizione veneziana.

Sarde in saor, alici marinate, seppie alla griglia, folpetti, polpettine sono piatti speciali che, nelle osterie tipiche, il cuoco prepara davanti ai nostri occhi raccontando i segreti della cucina locale.

A Venezia è facile passare dalla trattoria alla tavola stellata. Grazie all’arrivo di chef premiati dalla Michelin, la città sta vivendo un “rinascimento” dell’alta cucina, 7 sono oggi i locali nell’olimpo, e Venezia è la città più stellata del Veneto. Come non affidarsi alle cure di un grande chef in un locale gourmet o nel bistrot di un hotel “de charme” per godere i sapori, i profumi e la bellezza di ricette tradizionali ricreate secondo le tendenze più glam del momento?

Photo credits: Venissa

Torna all' archivio <