L’arte moderna e contemporanea a Venezia

Itinerari

La prima esposizione d’arte contemporanea del mondo è nata a Venezia 122 anni fa e rimane una delle più prestigiose rassegne artistiche internazionali.

Biennale significa nuove tendenze, sperimentazioni e un’esperienza unica per chi la vive, in una Venezia che, tra inaugurazioni e appuntamenti mondani, torna a essere il centro della scena artistica internazionale.

Proprio come la visse Peggy Guggenheim, l’ereditiera americana, sostenitrice delle avanguardie europee, che fondò la Peggy Guggenheim Collection in un palazzo sul Canal Grande. Visitare il museo, nella casa dove Peggy viveva e ospitava i giovani artisti, ha un fascino speciale che fa rivivere l’atmosfera del tempo e riporta alla visione della mecenate, protagonista appassionata della scena culturale internazionale del XX secolo.

Un altro collezionista, François Pinault ha restituito alla città la vecchia Dogana Da Mar trasformandola nel nuovo polo dell’arte contemporanea. A Punta Dogana, ristrutturata da Tadao Ando, è custodita la colossale raccolta d’arte contemporanea del collezionista francese che, con Fondazione Pinault, continua a promuovere lo scambio tra il patrimonio culturale della città e il circuito dell'arte internazionale.

A Venezia, il confronto tra passato e avanguardie ha sempre stimolato le sperimentazioni, e i laboratori di idee continuano a nascere; andiamo a scoprire le piccole gallerie d’arte, le mostre e gli atelier dei giovani artisti che mantengono vivo il fermento creativo della città.

Torna all' archivio <